RICERCA FINANZA di Massimo Intropido - Sito ufficiale


Vai ai contenuti

Riflessioni ed approfondimenti di ANALISI TECNICA

Analisi Tecnica

Riflessioni ed
approfondimenti di
ANALISI TECNICA

CASO O MANIPOLAZIONE? DIFFICILE CAPIRLO! (2 parte)

A volte i fondamentali di mercato sono concordi. A volte contrastanti tra loro. La forma dei prezzi rappresenta un indizio utile a comprendere lo scenario. Una semplice simulazione lo dimostra.



Cari Lettori,


nel numero precedente ho mostrato l'incredibile somiglianza tra una serie di dati veri di Borsa ed un'altra serie di valori assolutamente casuali. La similitudine derivava da due importanti peculiarità, una attribuibile ai dati veri, l'altra ai dati casuali e cioè:

  • i dati casuali possono formare dei trend,
  • i dati reali possono mostrare una componente casuale o meno pronunciata.


In questa seconda parte dello studio faccio un ulteriore passo avanti ed inizio a manipolare la casualità.

In altre parole, provo ad inserire una componente tendenziale all'interno di serie casuali identiche a quelle viste nell'articolo precedente. Per farlo è sufficiente segmentare il nostro periodo di test in sottoperiodi all'interno dei quali sceglierò casualmente un numero decimale compreso tra -1 e +1, che verrà sommato a ciascun dato dei sottoperiodi.

Il primo risultato che ottengo è osservabile nel grafico seguente:






La serie ha chiaramente una componente di trend ben pronunciata. I primi due terzi del grafico, partendo da sinistra, mostrano una tendenza ribassista ben definita. L'ultimo terzo di destra mostra un buon rally seguito da una nuova fase negativa, non molto ben pronunciata.


Cosa ho fatto in questo esperimento? In pratica ho suddiviso la nostra serie di 500 dati casuali in 25 sottosegmenti a cui è stato sommato il già citato numero decimale compreso tra -1 e +1.


Cosa implica questa aggiunta? Implica l'aver introdotto un fattore di "sollevamento" (se il numero estratto è positivo) o di "abbassamento" (se il numero è stato negativo) che di per sé non aggiunge una vera e propria tendenza, ma piuttosto inserisce una componente a gradini che può entrare in armonia (cioè accentuare) la tendenza generata dall'estrazione puramente casuale, oppure entrare in contrasto (cioè compensare) con la serie stessa.

Per utilizzare dei termini mutuati dall'acustica, qualora la componente a gradini accentui il trend, si può dire che essa sia "in fase" con il trend stesso. Se invece l'estrazione casuale e la nuova variabile a gradini si contrastano le definiamo "in controfase”.

Di seguito, osserviamo all'interno del grafico un caso analogo:






In questo diagramma si nota chiaramente (in particolare nel primo terzo di sinistra) l'andamento a gradini. Quindi in quella zona del grafico la seconda componente di trend si oppone alla prima, cosa che accade anche in molte altre parti del diagramma, ciò fa sì che la serie sia complessivamente più stazionaria e meno caratterizzata da trend di crescita o diminuzione.

Lasciamo per il momento le simulazioni e proviamo a riflettere sui mercati veri alla luce del nuovo meccanismo appena introdotto. Nei mercati reali possono verificarsi momenti in cui i temi fondamentali (cioè l'andamento dell'economia, degli utili aziendali, dell'inflazione, dell'occupazione, lo sviluppo di nuovi mercati e nuovi prodotti) contribuiscano a spingere l’andamento delle Borse verso la stessa direzione, sia in positivamente che negativamente.

Diversamente, vi sono periodi in cui alcuni elementi fondamentali forniscono spunti rialzisti, mentre altri dati "lavorano" in direzione opposta, così come vi sono momenti in cui non giungono notizie di notevole rilevanza al punto da indurre gli operatori a modificare le loro valutazioni su titoli ed aziende. In entrambi i casi, i mercati azionari possono mostrare un andamento contrastante, cioè una tendenza di fondo neutra caratterizzata da una serie di rapide oscillazioni che non portano a sviluppi duraturi.

Le fasi di mercato con poche notizie rilevanti si differenziano anche visivamente da quelle in cui gli annunci abbondano (anche se contraddittori tra loro). Infatti, le prime sono caratterizzate da una minor volatilità, mentre le seconde mostrano una velocità di prezzi decisamente superiore anche se con variazioni estremamente contrastanti.

In tali periodi spesso capita di osservare sedute caratterizzate da perdite considerevoli poi seguite da sessioni in cui viene totalmente recuperato quanto perso in precedenza. In questi casi, durante la singola seduta la volatilità potrebbe essere molto alta, pertanto, non essendo sempre facile capire in che direzione va il contributo della singola notizia di carattere fondamentale, può essere utile capire se vi è una sostanziale concordanza tra la maggior parte delle informazioni più rilevanti e l'interpretazione data dagli operatori.

Arrivati a questo punto della lettura, ritengo necessaria una riflessione sull'esperienza che ciascun lettore è riuscito a farsi dei mercati finanziari e di quelli azionari in particolare. Dovrebbe risultar chiaro, anche dalle simulazioni matematiche fatte, che quanto succede nelle diverse fasi di mercato (non solo neutre, ma anche rialziste e ribassiste) si somiglia, nonostante appaia strutturato in modo differente.

Un trend è generato da una quantità diversa di fattori, anche di diverso "orientamento". Oltre alla semplice osservazione della direzione, è soprattutto l'
esperienza che aiuta a capire gli aspetti qualitativi del trend. Gli andamenti contrastanti sono spesso caratterizzati da alta volatilità, che già di per sé rappresenta un chiaro campanello d'allarme (sempre sie si è in grado di leggerla) e dovrebbe indurre l'investitore a limitare la propria esposizione.

L'esperienza aiuta a capire non tanto cosa c'è
dietro l'alta volatilità e dietro il trend, ma piuttosto cosa sta succedendo ai prezzi. Un mercato in cui potenti forze si contrastano può avere sviluppi estremamente repentini, perché una delle due forze può prevalere improvvisamente sull'altra. Così come un mercato in cui troppe forze vanno nella stessa direzione rischia di avere quotazioni esageratamente ottimistiche o pessimistiche (cioè quando giunge in condizioni di ipercomprato o ipervenduto).

In questo studio, una semplice simulazione numerica ha svelato
l’alchimia (per dirla alla Soros) di certi movimenti di mercato che rimangono imprevedibili, ma con il tempo diventano perlomeno più interpretabili.







Massimo Intropido
















Copyright © 2008-2011 Ricerca Finanza. Riproduzione riservata.
Si ricorda che tutti i contenuti di questa pagina sono protetti da copyright. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza l'autorizzazione scritta di Ricerca Finanza e dell'Autore.

Corso di trading, corso di forex, corso per investire in azioni, Massimo Intropido, ricerca finanza, report finanziari, corsi di trading, consulenza finanziaria, trading online, class cnbc, Report finanziario, Massimo Intropido, ricercafinanza, ricerca e finanza, corsi di trading, tradingonline, consulenza finanziaria, investimento obbligazionario, investimento azionario, etf, materie prime, valute, forex, ricercafinanza.it, ricercafinanza.com, ricercaefinanza.it, indici azionari, derivati, itf rimini massimo intropido, ricerca finanza, ricercaefinanza.it, corso di trading, corsi di trading online, i migliori corsi di trading online, fiat, ftse mib, generali, mf finanza, dow jones, unicredit, intesa sanpaolo, quotazioni azioni, mercati finanziari, ricerca finanza, massimo intropido, massimo intropido,massimo intropido, massimo intropido, massimo intropido, corso di trading, trading online, forex, forex, usd eur, trading online, trading online, trading online, trading online, trading online, trading online, corso di trading, ricerca finanza, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf, angela antetomaso, marina valerio, mariangela pira, marco gaiazzi, class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf, massimo intropido, tv finanziaria, analisi tecnica, bande di bollinger, stocastico, macd, indicatori, rsi, medie mobili, resistenze, supporti, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, macd,

Home page | Chi siamo | Corsi | Report | Consulenza | Video | Analisi Tecnica | Borsa Italiana | I Libri di Massimo Intropido | Contatti | Privacy Policy Cookie Policy Terms of use | Mappa del sito

RICERCA FINANZA by ARCHEKONOMIA sas - P.IVA 09374040963 - Copyright 2008/2017 by Archekonomia sas - All rights reserved - Aggiornamento al 24 mag 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu