RICERCA FINANZA di Massimo Intropido - Sito ufficiale


Vai ai contenuti

Riflessioni ed approfondimenti di ANALISI TECNICA

Analisi Tecnica

Riflessioni ed
approfondimenti di
ANALISI TECNICA

L'ANALISI TECNICA E' TAUTOLOGIA?


Cari Lettori,

in queste settimane, in cui i mercati finanziari appaiono piuttosto contrastati, è evidente che l'analisi fondamentale sia di scarso aiuto nella guida alle operazioni d'investimento e speculazione. Il valore delle banche, delle assicurazioni e delle società ad alto indebitamento cambia così repentinamente da far perdere altrettanto in fretta quasi tutta la fiducia riposta nello studio della situazione contabile e gestionale di questi soggetti, emittenti di attività finanziarie.

In questa casi, l'attenzione si trasferisce necessariamente sui prezzi e la metodologia operativa da utilizzarsi dovrà essere l'analisi tecnica.

Ma anche questa disciplina, in periodi tesi e tribolati, non manca di soffrire. Nello specifico, il suo malessere risiede nell'eccessiva volatilità dei prezzi, molta della quale si scarica sulle quotazioni già all'inizio della seduta di contrattazione, limitando di parecchio gli spazi operativi.

Per questo limite l'analisi tecnica si espone ancor più alle osservazioni mosse da quanti non vi credono. Però chi ancora si ostina a mettere in discussione lo studio dei grafici non tiene conto che questi altro non sono che la pura rappresentazione dell'andamento dei prezzi. E cos'altro c'è sul mercato di più importante del prezzo?

Molti analisti tecnici affrontano con senso critico il proprio lavoro e sono in prima fila nell'esprimere le giuste osservazioni per migliorare la propria materia. Anch'io rifletto spesso sui limiti dell'analisi tecnica e mi sono domandato se tale disciplina sia effettivamente malata di tautologia, come eccepito da quanti non ne condividono l'utilità.

Cos'è la tautologia? È un'affermazione vera per definizione, quindi fondamentalmente priva di valore informativo.

La tautologia altro non è che un discorso che si muove circolarmente attorno agli argomenti, perciò è sostanzialmente una falsa spiegazione, quantomeno ovvia e ripetitiva. Se io dico "piove perché cade l'acqua dal cielo " oppure "fa caldo perché la temperatura è aumentata" di fatto non sto spiegando perché piove o perché fa caldo, ma sto semplicemente dicendo due volte nella stessa frase che piove e fa caldo utilizzando una locuzione diversa, un modo alternativo per dire la medesima cosa.

Ma perchè l'analisi tecnica può apparire tautologica? Per la maniera con cui è espressa.

A titolo esemplificativo, riporto una frase tratta da un report di analisi tecnica: "Qualora l'indice FTSE MIB superasse l'area di resistenza collocata a 22.000 punti, si porterebbe rapidamente a quota 24.500 per poi tentare l'assalto dei 26.000 punti". Se analizziamo dal punto di vista sintattico la frase contenuta nel virgolettato, ci accorgiamo come sia caratterizzata da tautologia.

Se per esempio io affermo: "percorrendo l'Autostrada del Sole in direzione sud, una volta superata Firenze e raggiunta Roma, mi sarò spostato più a sud", ho costruito una tautologia, perché proseguendo per Roma non faccio nient'altro che continuare a percorrere la carreggiata in direzione sud della stessa autostrada.

Ritornando alla frase di analisi tecnica, è come se dicessi: "Se l'indice FTSEMIB arrivasse a quota 24.500, vorrebbe dire che ha superato la resistenza collocata a 22.000 punti". Può sembrare un semplice gioco di parole, ma serve a far capire in che modo i denigratori dell'analisi tecnica eccepiscono l'ovvietà di tale disciplina.

Ovvero, laddove l'analista dice: se si verifica la condizione A è molto probabile che si verifichi anche la condizione B, il critico superficiale può obbiettare: "tu mi stai dicendo che il verificarsi di B ha comportato necessariamente anche il verificarsi di A". Eppure c'è una piccola e significativa differenza.

Quando si afferma: "se si verifica A si verifica anche B, è banale e riduttivo eccepire che al verificarsi di B deve essersi indubbiamente verificato A. Intesa così, l'affermazione non può che essere ovvia, anche per l'analista tecnico. Quindi, chi critica la materia in questo senso è come se dicesse che una vittoria incerta a priori, a posteriori è semplice e scontata.

Diversamente, ha più senso criticare gli analisti tecnici per i troppi "se" utilizzati nelle loro previsioni. Un critico potrebbe obbiettare ad una analista che le previsioni espresse hanno validità solo se i presupposti su cui si basa si avverano. Ritornando all'esempio dell'Autostrada del Sole, è come se un critico dicesse ad un analista: "se percorri l'Autosole in direzione sud e superi Firenze, non c'è bisogno che tu mi dica che arrivi fino a Roma, capisco da me che stai continuando ad andare verso sud".

La contestazione si lega al fatto di non riuscire a prevedere con certezza il futuro, ma di predisporre una spiegazione preventiva per tutto ed il contrario di tutto. Come dire: "Sfido che avrai ragione! Mi stai descrivendo contemporaneamente due o tre scenari (rialzista, ribassista e, forse, anche neutrale [n.d.r.])!.

In effetti, una proposizione che contenga la descrizione di tutti gli aspetti possibili della realtà rappresenta effettivamente una tautologia. Chi muove queste critiche spesso non sa che l'analisi tecnica nasce come disciplina legata alla speculazione finanziaria ed il suo contenuto analitico è assolutamente subordinato all'operatività concreta.

Non c'è da stupirsi se ad un trader interessi più sapere come comportarsi in ogni scenario piuttosto che avere a disposizione un'unica previsione che non ha e non può avere la certezza assoluta di realizzarsi.

Ecco perché l'analisi tecnica si limita a fornire segnali quantitativi (ad esempio, indicazioni da seguire a seconda dell'andamento del prezzo) per prendere a priori la decisione migliore.

Letta in quest'ottica, la frase "qualora l'indice FTSEMIB superasse l'area di resistenza 22.000, si porterebbe rapidamente a quota 24.500, per poi tentare l'assalto ai 26.000 punti" significa che se l'indice raggiunge l'ostico livello di 22.000 ha ottime probabilità di superare quota 24.500 ed arrivare al successivo traguardo di 26.000 punti".
E' come dire: l'ostacolo più grande è riuscire ad aprire ed oltrepassare la porta, poi muoversi all'interno della stanza diverrebbe più facile. Non stiamo esprimendo una banalità, ma lo scenario ed il processo che ne deriva.

Per conoscere i motivi per cui l'analisi tecnica sostiene che il prezzo è fermato da supporti e resistenze piuttosto che da valori intermedi, vi rimando ad approfondimenti presenti nei manuali di analisi tecnica, disponibili in commercio. Ciò che mi preme ribadire in questa sede e che, nonostante le numerose critiche provenienti da più parti e da alcuni operatori del settore, l'analisi tecnica classica da più di un secolo si dimostra molto più solida di quella fondamentale e ben più collaudata di nuove tecniche (di recente introduzione) intese a screditarla per semplici motivi di lucro formativo.

In fondo chi giornalmente utilizza l'analisi tecnica per motivi professionali, avendo testato con mano l'efficacia di questa stupenda ed utilissima disciplina finanziaria, in genere ha poca voglia e tempo da perdere per convincere gli scettici e rendere pubbliche quelle argomentazioni utili a smontare critiche inconsistenti.








Massimo Intropido
















Copyright © 2008-2011 Ricerca Finanza. Riproduzione riservata.
Si ricorda che tutti i contenuti di questa pagina sono protetti da copyright. La riproduzione totale o parziale, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita senza l'autorizzazione scritta di Ricerca Finanza e dell'Autore.

Corso di trading, corso di forex, corso per investire in azioni, Massimo Intropido, ricerca finanza, report finanziari, corsi di trading, consulenza finanziaria, trading online, class cnbc, Report finanziario, Massimo Intropido, ricercafinanza, ricerca e finanza, corsi di trading, tradingonline, consulenza finanziaria, investimento obbligazionario, investimento azionario, etf, materie prime, valute, forex, ricercafinanza.it, ricercafinanza.com, ricercaefinanza.it, indici azionari, derivati, itf rimini massimo intropido, ricerca finanza, ricercaefinanza.it, corso di trading, corsi di trading online, i migliori corsi di trading online, fiat, ftse mib, generali, mf finanza, dow jones, unicredit, intesa sanpaolo, quotazioni azioni, mercati finanziari, ricerca finanza, massimo intropido, massimo intropido,massimo intropido, massimo intropido, massimo intropido, corso di trading, trading online, forex, forex, usd eur, trading online, trading online, trading online, trading online, trading online, trading online, corso di trading, ricerca finanza, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, corso di trading, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, ricerca e finanza, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, consulenza finanziaria, class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf, angela antetomaso, marina valerio, mariangela pira, marco gaiazzi, class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf,class cnbc, mf finanza, trading room, analisi tecnica, analisi fondamentale, grafici di borsa, trendline, indici finanziari, etf, massimo intropido, tv finanziaria, analisi tecnica, bande di bollinger, stocastico, macd, indicatori, rsi, medie mobili, resistenze, supporti, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, analisi tecnica, bande di bollinger, macd,

Home page | Chi siamo | Corsi | Report | Consulenza | Video | Analisi Tecnica | Borsa Italiana | I Libri di Massimo Intropido | Contatti | Privacy Policy Cookie Policy Terms of use | Mappa del sito

RICERCA FINANZA by ARCHEKONOMIA sas - P.IVA 09374040963 - Copyright 2008/2017 by Archekonomia sas - All rights reserved - Aggiornamento al 24 mag 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu